mercoledì 20 febbraio 2013

.

Consapevolezza che non può andare avanti, consapevolezza che sono e sarò di nuovo sola. Una pianta nasce storta se gli si nega il sole, a volte muore. Perchè le svolte sono sempre dolorose? è dai travagli che nascono i capolavori, ma io non voglio esserlo, voglio essere felice. Come posso continuare ad andare avanti inseguendo una chimera se non ho nulla? E fa male, fa sempre male inseguire le illusioni, ma qual'è l'alternativa? Vivere? Non ora e non in questo modo. In fondo non c'è dolcezza più grande nella mia vita di vivere la notte ciò che non posso vivere nella realtà, ma il cuore viaggia lontano da ciò che è concreto, da ciò che può avere. E fa male, ma ancora non so se sia più doloroso vivere o sognare. Senza cuore forse vivrei meglio, lontano dalle delusioni e dalla realtà. Vomito qui questi pensieri per poi eliminarli dalla mia mente, perchè fa male, fa sempre tutto troppo male. Dovrei piangere di più, dovrei avere qualcuno su cui poterlo fare, ma chi la vuole una che sta male? Sono vittima e assasina. Riprenderò in mano la mia vita, giuro che tutto cambierà, ma non ora, ora non posso.

1 commento:

  1. Cavolo...leggendo il tuo blog rivivo tutti i miei pensieri...

    RispondiElimina